45° Giro della Lunigiana (J-2.1), Stage 1: Brieuc Rolland vince a La Spezia

Rappresentativa Siciliana (@Giro della Lunigiana)

Dominio francese nella prima tappa del 45°Giro della Lunigiana. A La Spezia vince Brieuc Rolland in solitaria

Brieuc
Brieuc Rolland (@Giro della Lunigiana)

Una giornata all’attacco coronata da un successo in solitario. Brieuc Rolland ha dominato la 1° tappa del 45° Giro della Lunigiana (J-2.1) con partenza da Fiumaretta ed arrivo a La Spezia con quattro GPM di cui due di 1° categoria.

L’azione del corridore francese è nata sulla salita di Volastra sulle cui difficili rampe Rolland è dapprima rientrato sulla coppia di fuggitivi di giornata, il connazionale Nicolas Rousset – Favier e Lorenzo Giordani, e successivamente è partito al contrattacco assieme al suo compagno di squadra scollinando il GPM di Bivio Pignone con 35″ su una coppia di inseguitori, Lorenzo Giordani e Lorenzo Boschi, 1’35” su Sebastiano Minoia e 1’55” sul gruppo. La collaborazione tra i due corridori in testa alla corsa faceva aumentare il vantaggio fino a 2’35” con il gruppo che iniziava a reagire solo sull’ultimo GPM di giornata, Biassa, dove venivano ripresi Giordani e Boschi.

A poco più di 10 km dall’arrivo Rolland partiva in solitario mentre dalla testa del gruppo si muoveva un altro corridore della Selezione Francese, Lenny Martinez, che scollinava a 1’25” dal connazionale ma il distacco era troppo ampio da ricucire e così Brieuc Rolland poteva esultare per il successo di tappa e per la prima Maglia Verde del 45° Giro della Lunigiana. Lenny Martinez si accontentava del secondo posto a 50″ da Rolland mentre un primo gruppetto di inseguitori a 59″ veniva regolato da Alessandro Pinarello della Selezione del Veneto.

Andrea Bruno è il primo dei siciliani a tagliare il traguardo in ventesima posizione con un ritardo di 2’04” poco più dietro, a 2’09”, Carlo Sciortino che nella volata del suo gruppetto si è toccato ai meno 200 con un’ altro atleta; il ragazzo palermitano, juniores di primo anno, nella classifica dei giovani si trova a soli 5″ dal leader Nicolas Milesi che indossa la prima maglia bianca di questa edizione.

Domani giornata intensa con due semitappe che potranno dare un volto diverso alla classifica di questo Giro della Lunigiana.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Brieuc Rolland (Francia, primo classificato) “Oggi è stata una giornata da sogno, abbiamo corso all’attacco e la tattica ci ha premiati. Assieme al mio compagno di squadra Nicolas Rousset – Favier volevamo obbligare gli altri team a lavorare e, grazie alla totale collaborazione, ci siamo trovati in testa con un gran vantaggio da gestire. Sono contento anche per lui che ha conquistato la Maglia Rossa dei GPM a coronare il grandissimo lavoro che abbiamo fatto. Adesso ho la maglia di leader della classifica generale ma il nostro capitano rimane Lenny Martinez e quindi rimaniamo a sua disposizione”.
 
Lenny Martinez (Francia, secondo classificato) “Primi e secondi, la giornata perfetta! Avevo già detto stamattina che avevamo una squadra molto forte ed il risultato e la prestazione di oggi ne sono la prova. Nel finale oggi ho attaccato e sono riuscito a guadagnare qualcosa sugli altri favoriti a dimostrazione che anche io posso dire la mia. Domani c’è un arrivo in salita molto complicato, vedremo cosa succederà in ottica classifica generale”.
 
Alessandro Pinarello (Veneto, terzo classificato) “Sono contento del risultato della tappa di oggi, speriamo che questo Giro della Lunigiana possa proseguire così perchè la condizione è molto buona. Oggi era un po’ la tappa regina di questo Giro e si sono già visti i primi valori in campo, vediamo cosa succederà nei prossimi giorni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: