Giro d’Italia 🇮🇹 (2.UWT), Stage 5: vittoria di Ewan ma la corsa perde Mikel Landa che cade in un finale troppo pericoloso e non da Giro

A Cattolica vince Ewan allo sprint. Caduta e ritiro nel finale per Mikel Landa che lascia anzitempo il Giro in un finale non degno da tappa della corsa rosa

Mikel Landa cade e si ritira
Mikel Landa (BettiniPhoto)

Caleb Ewan 🇦🇺 (Lotto – Soudal) vince la quinta tappa del Giro d’Italia 🇮🇹 (2.UWT) in finale molto pericoloso e poco degno di una grande corsa a tappe che decreta il ritiro anticipato di Mikel Landa 🇪🇸 (Bahrain – Victorious) che impatta contro uno spartitraffico nel finale a grande velocità.

Tappa di 160 km che parte ufficialmente alle 12:30 da Modena con Alessandro De Marchi 🇮🇹 (Israel Start – Up Nation) in maglia rosa e con l’attacco del solito Filippo Tagliani 🇮🇹 (Androni Giocattoli – Sidermec) e Umberto Marengo 🇮🇹 (Bardiani CSF – Faizanè).

I due azzurri prendono un buon vantaggio ma in prossimità dello sprint di Imola il gruppo cambia ritmo avvicinandosi molto velocemente alla testa della corsa; sprint che vede Tagliani transitare davanti a Marengo con il gruppo regolato da Fernando Gaviria 🇨🇴 (UAE Team Emirates).

La fuga viene neutralizzata incredibilmente a 100 km dall’arrivo con la media generale della corsa al di poco sopra i 37 km/h; dopo tanto rilassamento a 68 km dall’arrivo ci prova la coppia Androni e Bardiani Simon Pellaud 🇨🇭 e Davide Gabburo 🇮🇹 con quest’ultimo che passa davanti allo svizzero sul traguardi di Savignano sul Rubicone dove è posto il traguardo volante con abbuoni; Filippo Fiorelli 🇮🇹 si aggiudica la terza piazza regolando il gruppo che segue con un distacco inferiore al minuto.

Il gruppo tiene i due attaccanti a “bagno maria” con Alexis Gougeard 🇫🇷 (AG2R Citroën Team) che nel giro di qualche chilometro rientra sulla testa della corsa; a 15 km dall’arrivo è la Lotto – Soudal che tira proprio nel momento in cui cade Pavel Sivakov 🇷🇺 (INEOS Grenadiers); il russo riporta diverse escoriazioni e un taglio lungo il braccio destro uscendo definitivamente dalla classifica generale.

Altra caduta a 8 km dall’arrivo con Kobe Goosens 🇧🇪 e Fiorelli che finiscono per terra in un finale difficile che spezza il gruppo i due tronconi; brutta caduta per lo sfortunatissimo Landa e Joe Dombrowski 🇺🇸 il vincitore della tappa di ieri.

Nel frattempo la fuga viene riassorbita e volata finale molto nervosa con Ewan che batte il nostro Giacomo Nizzolo 🇮🇹 (Team Qhubeka ASSOS); chiude in terza posizione Elia Viviani 🇮🇹 (Cofidis, Solutions Crédits).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: