Giro d’Italia (2.UWT), Stage 7: a Potenza vince la fuga. Koen Bouwman a segno

Potenza

Koen Bouwman (@reuters)

Una tappa combattuta sin dalle prime salite. A Potenza arriva la fuga con la vittoria più importante per l’olandese Koen Bouwman

Potenza
Juan Pedro Lopez (@LaPresse)

Koen Bouwman (Team Jumbo – Visma) vince la settima tappa del Giro d’Italia (2.UWT), là Diamante – Potenza, al termine di un’azione che l’ha visto protagonista sin dalle prime battute della frazione.

Si inizia subito ad altissima velocità in una tappa che presenta 4500 metri di dislivello e dopo i primi attacchi che vedono protagonisti, tra gli altri, Thomas De Gendt (Lotto Soudal) e Mathieu Van der Poel (Alpecin – Fenix).

Ci prova Wout Poels (Bahrain – Victorious) che scollina sul Passo Colla davanti a Davide Formolo (UAE Team Emirates) e Anthony Perez (Cofidis) ai quali si accodano Fabio Felline (Astana Qazaqstan Team) e Vincenzo Albanese (EOLO – Kometa Cycling Team) sembra l’azione giusta ma il gruppo non molla sotto i contrattacchi del solito Van der Poel seguito da uno dei big della “generale” Richard Carapaz (INEOS Grenadiers).

Sul Monte Sirino a muoversi sono Formolo e Davide Villella ripresi poco dopo da Poels, Koen Bouwman e Tom Dumoulin, Bauke Mollema (Trek – Segafredo) e Diego Andrés Camargo (EF Education – Easypost); si forma così la fuga di giornata.

La testa della corsa dopo il traguardo volante di Viggiano si ritrova con un vantaggio che sfiora i 5’30”; gap enorme per gli uomini della INEOS che iniziano ad allungare il gruppo nel tentativo di dimezzare il ritardo sulla testa della corsa.

Finale abbastanza confusionario con Dumoulin che attacca e mette in difficoltà Bouwman bravo poi a rientrare e a beffare nel finale di Potenza il connazionale Mollema e il nostro Formolo. Il gruppo transita all’arrivo dopo 3 minuti con Juan Pedro Lopez che conserva la Maglia Rosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: