Giro d’Italia 🇮🇹 (2.UWT), Stage 10: Lanciano – Tortoreto ⭐⭐⭐

Il Giro riparte dopo il giorno di riposo con la tappa dei “muri”. Una frazione tagliata su misura per finisseur.

Dopo il meritatissimo giorno di riposo il Giro d’Italia 🇮🇹 (2.UWT) riparte con la tappa dei “muri” la Lanciano – Tortoreto.

177 km e 2000 metri di dislivello per una frazione che potrebbe promettere spettacolo.

Inizio di tappa in discesa da Lanciano e lungo tratto pianeggiante di circa 30 km prima di salire verso Torrevecchia Teatina (2,9 km al 5,8); si entra a Chieti e si affronta il primo GPM di giornata di 4° CAT. il Muro di Tricalle (1000 metri al 12,1% di pendenza media e una pendenza massima del 21%).

Dopo questa prima difficoltà tanta pianura fino allo sprint di Giulianova che precede il primo passaggio da Tortoreto (GPM di 4° CAT.) ed un muro di 2100 metri all’8,8% di pendenza media ma con una pendenza massima del 19%.

Altro tratto in pianura prima di entrare nel vivo della tappa con la salita di Colonnella (2500 metri al 9% con punte al 13%) seguito dalla durissima Controguerra (800 metri al 10,4% di pendenza media con punte al 23%) dove è posto il secondo sprint con abbuoni.

Discesa verso Vibrata dove si ricomincia a salire verso Colle Luna (2,4 km al 4%) che precede il secondo passaggio da Tortoreto da Via Baoletta (1500 metri all’8,4%).

Rapida discesa e terzo passaggio a Tortoreto da Via San Giuseppe (2100 metri all’8,8% di pendenza media e una pendenza massima del 19%).

Allo scollinamento mancano 12 km all’arrivo con il gruppo che al suo interno non troverà presenti tutte le ruote veloci. Un finale per finisseur.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: