Strade Bianche 🇮🇹 (1.UWT), One Day Race: Siena – Siena

Siena

Altimetria Strade Bianche

63 km di strade bianche divisi in 11 settori. Partenza e arrivo a Siena per un chilometraggio totale di 184 km e un dislivello di 3107 metri

Edizione 2023 delle Strade Bianche (1.UWT) una delle corse del World Tour più amate dagli atleti e dal pubblico che ogni anno si riversa lungo gli undici settori in sterrato; 184 km con partenza e arrivo a Siena con un dislivello superiore ai 3000 metri.

Startlist che non vede la presenza del campione uscente Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) e di Wout van Aert (Jumbo – Visma) primo a Piazza del Campo nel 2020; due assenze pesanti che pongono come assoluto favorito Mathieu Van der Poel (Alpecin – Deceuninck) che nel 2021 ha trionfato davanti all’ex campione del mondo Julian Alaphilippe (Soudal – Quick Step), tornato alla vittoria in “casa” alla Faun – Ardèche Classic, che portà contare sull’apporto della coppia Mauri Vansevenant Andrea Bagioli. Chi potrebbe trarre vantaggio da questa situazione è sicuramente Thomas Pidcock (INEOS Grenadiers) che rispetto ai due sopracitati può correre senza pressione.

Da non sottovalutare assolutamente Tiesj Benoot, vincitore dell’edizione 2018, e Tim Wellens terzo nel 2017; entrambi arrivano con una gran forma recentemente messa in mostra alla Kuurne dove il portacolori della Jumbo ha fatto sua la corsa mentre l’UAE si è piazzato quinto. Leggermente più indietro troviamo Alexey Lutsenko (Astana Qazaqstan Team), la coppia Bahrain – Victorious Pello BilbaoMatej MohoricGreg Van Avermaet (AG2R Citroën Team), il rientrante Alexsandr Vlasov (BORA – hansgrohe) al suo esordio assoluto che potrà contare sull’aiuto del colombiano Sergio Higuita, Alberto Bettiol (EF Education – EasyPost), Peter Sagan (TotalEnergies), Quinn Simmons (Trek – Segafredo), Zdenêk Štybar (Team Jayco AlUla) e Lorenzo Rota (Intermarché – Circus – Wanty).

Nessuna novità per quanto riguarda il percorso con il gruppo che dopo 17 km dalla partenza si troverà difronte il primo tratto bianco di Vidritta (2100 metriseguito in successione da quello di Bagnaia (5800 metri), di Radi (4400 metri) La Piana (5500 metri). Dopo il passaggio da Buonconvento la strada sale verso Montalcino (5500 metri al 4,8%) e dopo Torrenieri quasi 20 km di sterrato tra Lucignano d’AssoPieve a Salti.

La corsa entra nel vivo e dal km 109 all’arrivo sarà un continuo saliscendi con una totale assenza di tratti pianeggianti; a Monteroni d’Arbia inizia il 7° settore sterrato di San Martino in Grania (9.5 km) in mezzo alle crete senesi, un settore sterrato lungo e con un susseguirsi di leggeri saliscendi nella prima parte per concludersi con una scalata a curvoni che immette nuovamente nell’asfalto. A Ponte del Garbo (Asciano) inizia l’8° settore sterrato (11.5 km, il più impegnativo della corsa), prevalentemente in salita e caratterizzato da notevoli saliscendi, tra i quali vanno citati quelli in prossimità di Monte Sante Marie che raggiungono bruscamente sia in salita che in discesa pendenze molto elevate (su brevi distanze).

Dopo Castelnuovo Berardenga si incontra un brevissimo sterrato di 300 m in piano prima di affrontare, dopo Monteaperti, il 9° settore di soli 800 m, ma con uno strappo sterrato con pendenze a doppia cifra; si ritrova poi l’asfalto a Vico d’Arbia e si supera sempre su asfalto Pieve a Bozzone. Si affronta quindi il 10° e penultimo settore (2.4 km) sulla strada in salita di Colle Pinzuto (pendenze fino al 15%). Pochi chilometri dopo è posto l’11° e ultimo tratto sterrato (1.1 km) con una sequenza di discesa secca seguita dal una ripida risalita (pendenza max 18%) che si conclude alle Tolfe.

Dopo le Tolfe mancano all’arrivo 12 km con la testa della corsa che si avvicina sempre di più a Siena e con le difficoltà che riprendono a 2000 metri dal traguardo. Imboccata la via Esterna di Fontebranda con pendenze fino al 9%; a 900 metri dall’arrivo si supera la Porta di Fontebranda inizia la pavimentazione lastricata. La pendenza supera il 10% fino a raggiungere attorno ai 500 metri dall’arrivo, in via Santa Caterina, punte del 16%.

 

MATERIALE TECNICO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: