Tour de France 🇫🇷 (2.UWT), Stage 8: vittoria di Dylan Teuns. Tadej Pogacar in giallo

Tadej Pogacar (ASO Charly Lopez)

Dylan Teuns vince a Le Grand Bornand. Pogacar brutale va in giallo. Distacchi pesantissimi in classifica generale. Nibali esce di classifica

Teuns
Dylan Teuns (ASO Charly Lopez)

Dylan Teuns 🇧🇪 (Bahrain – Victorius) vince l’ottava tappa del Tour de France 🇫🇷 (2.UWT) con arrivo a Le Grand Bornand dopo una lunghissima fuga che ha caratterizzato la frazione odierna nella quale Tadej Pogacar 🇸🇮 (UAE Team Emirates) che mette prende la maglia gialla e mette una pesante ipoteca sull’edizione 108 della Grande Boucle; a completare il podio Ion Izagirre 🇪🇸 (Astana – Premier Tech) e Michael Woods 🇨🇦 (Israel Start – Up Nation).

ROGLIC E THOMAS IN DIFFICOLTA’. Come ieri inizio di frazione a tutta e a farne le spese sin da subito sono Primoz Roglic 🇸🇮 (Team Jumbo – Visma) e Geraint Thomas 🇬🇧 (INEOS Grenadiers) perdono le ruote del plotone; Sonny Colbrelli 🇮🇹 (Bahrain – Victorious) vince lo sprint di Frangy davanti a Michael Matthews 🇦🇺 (Team Bike Exchange) e Fred Wright 🇬🇧.

ATTACCA POELS. A prendere un pò di vantaggio è Wout Poels che transita in testa alla Côte de Copponex mentre dietro di lui è bagarre con Wout van Aert 🇧🇪 che tenta l’allungo ma quel che resta del gruppo chiude sul campione di Belgio. L’olandese della Bahrain scollina nuovamente per primo sulla Côte de Menthonnex en Bornes con un vantaggio di 37″ sugli immediati inseguitori.

I CONTRO ATTACCANTI. Gruppetto composto da Jonathan Castroviejo 🇪🇸, Sepp Kuss 🇺🇸, Michael Woods 🇨🇦 (Israel Start – Up Nation), Kenny Elissonde 🇫🇷 (Trek – Segafredo), Mattia Cattaneo 🇮🇹 (Deceuninck – Quick Step), Alejandro Valverde 🇪🇸 (Movistar Team), Bruno Armirail 🇫🇷 (Groupama – FDJ), Guillaume Martin 🇫🇷 (Cofidis, Solutions Crédits), Aurélien Paret – Peintre 🇫🇷 (AG2R Citroën Team), Nairo Quintana 🇨🇴 (Team Arkéa Samsic), Søren Kragh Andersen 🇩🇰 e Tjesi Benoot 🇧🇪 (Team DSM), Dylan Teuns 🇧🇪, Christopher Jull – Jensen 🇩🇰 e Simon Yates 🇬🇧, Ion Izagirre e Sergio Henao 🇨🇴 (Team Qhubeka NextHash).

MVDP, NIBALI E VAN AERT SI STACCANO. L’ex gregario di Froome viene ripreso dagli inseguitori ma passa in testa della Côte de Mont Saxonnex ma nella successiva discesa a muoversi è la coppia DSM Benoot – Kragh Andersen; il gruppo scollina con un ritardo di poco superiore ai 5 minuti. Sulle prime rampe del Col de Romme ad attaccare è Rusty Woods che riesce a prendere un margine di circa 15″ su un quartetto composto da Cattaneo, Quintana, Poels, Yates, Izagirre e Martin. Il ritmo è tirato dall’UAE Team Emirates che fa male alle gambe di Mathieu Van der Poel 🇳🇱 (Alpecin – Fenix) e Vincenzo Nibali 🇮🇹, che insieme fanno gruppetto, e successivamente cede anche Wout van Aert 🇧🇪.

ATTACCO MICIDIALE DI TADEJ. A 32 chilometri dal traguardo arrivano i due attacchi di Tadej Pogacar 🇸🇮 con Richard Carapaz 🇪🇨 che riesce e rispondere solo sul primo attacco perchè il secondo taglia le gambe al vincitore de Giro 2019; in due chilometri il ciclista sloveno dà a Carapaz 1’06”. Sul Col de la Colombiére è Teuns che va a riprendere e staccare Woods; Tadej riprende tutti e nella volata finale per il secondo e terzo posto di giornata si limita a dare spazio a coloro che faevano parte della fuga di giornata.

DISTACCHI PESANTISSIMI. Avversari annichiliti con van Aert che adesso si trova in seconda posizione con un distacco di 1’48”; dietro al belga distacchi che superano i 4′ e tanta bagarre per il podio finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: