UCI Road World Championship ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡น (WC): Julian Alaphilippe campione del mondo!!!

Road World Championships Imola 2020

Alaphilippe attacca sul Gallisterna e trionfa all’interno dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari. Per van Aert una medaglia d’argento che sa di beffa. Terzo gradino del podio per Hirschi.

Podio Mondiale Imola 2020 (Photo: @Eurosport)

Una vittoria cercata con grandissima determinazione e con una bella azione nel tratto piรน duro di Cima di Gallisterna.

Il moschettiere Julian Alaphilippe ๐Ÿ‡ซ๐Ÿ‡ท รจ il nuovo campione del mondo riportando in Francia la maglia iridata che mancava dal 1997 nell’edizione di San Sebastian con la vittoria di Laurent Brochard.

“Un sogno che si avvera” dichiara nel post gara Lou Lou che ha corso da gran campione con una selezione guidata da Thomas Voeckler al completo servizio del ciclista della Deceuninck – Quick Step.

La corsa รจ controllata dal Belgio che cerca di portare allo sprint ristretto il capitano Wout van Aert ๐Ÿ‡ง๐Ÿ‡ช; al penultimo giro si invola Tadej Pogacar ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฎ che attacca sulla Gallisterna e transita sull’arrivo dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari con un vantaggio di 25″ secondi sul gruppo.

Sul Mazzolano si muove Tom Dumoulin ๐Ÿ‡ณ๐Ÿ‡ฑ che chiude sul recente vincitore del Tour che ci ha fatto un pรฒ sognare con la sua azione.

Si muove la Nazionale Azzurra con Damiano Caruso ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡น che scorta nelle prime posizioni Vincenzo Nibali ๐Ÿ‡ฎ๐Ÿ‡น che sferra l’attacco nella parte finale del Mazzolano.

Si crea cosรฌ un gruppo di 4 atleti con lo squalo seguito dallo stesso van Aert da Mikel Landa ๐Ÿ‡ช๐Ÿ‡ธ e Rigoberto Uran ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ด. Proprio il belga resta passivo sulle ruote dello squalo e la loro azione viene rintuzzata da gruppo.

Alaphilippe, dopo aver dialogato a lungo con i suoi compagni, esce allo scoperto sul Gallisterna seguendo l’attacco di Marc Hirschi ๐Ÿ‡จ๐Ÿ‡ญ, Michal Kwiatkowski ๐Ÿ‡ต๐Ÿ‡ฑ, Jakob Fuglsang ๐Ÿ‡ฉ๐Ÿ‡ฐ, van Aert e Primoz Roglic ๐Ÿ‡ธ๐Ÿ‡ฎ. Nibali in un primo momento riesce a seguire l’azione dell’elvetico ma successivamente deve cedere sotto i colpi di Alaphilippe.

L’attacco del transalpino arriva ad una centinaia di metri dallo scollinamento con l’accelerazione decisiva che stronca la resistenza degli altri componenti del gruppetto degli attaccanti.

Il tratto che porta all’Autodromo vede il francese involarsi verso una meritatissima vittoria mondiale; la volata per le restanti medaglie viene vinta facilmente da van Aert su Hirschi. Caruso si piazza decimo risultando il primo degli azzurri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarร  pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: